Messaggio
  • Diese Seite benutzt Cookies und erlaubt das Setzen von Drittanbieter-Cookies. Es werden keine Profiling-Cookies verwendet. Wenn Sie mit dem Navigieren fortfahren und auf eines der Elemente außerhalb dieses Banners klicken, stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Il presente Sito Web utilizza solo cookie di tipo tecnico e di terze parti. Non sono implementati cookie di profilazione. Proseguendo la navigazione e cliccando con il mouse in qualsiasi punto dello schermo esterno al presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies.

    Prendi visione della privacy

 


Estensione del periodo di garanzia dei Motorini di Avviamento e Alternatori Bosch
•        Garanzia della durata di 36 mesi decorrenti dall'installazione del relativo componente nel veicolo
•        Validità per i motorini d’avviamento e gli alternatori sia nuovi (comprese le parti di ricambio) sia del programma Bosch eXchange
•        Ulteriori aspetti del processo di garanzia rimangono invariati


Estensione di garanzia degli iniettori common-rail Bosch eXchange

­
Offerta Bosch Automotive Aftermarket * per l‘estensione di garanzia degli iniettori common-rail Bosch eXchange affetti da difetti di fabbricazione. 

Dischi freno compositi Bosch

Il disco freno composito rappresenta una vera innovazione in termini di riduzione del peso: composto da un corpo centrale in alluminio e una fascia frenante in ghisa ad alto tenore di carbonio. I due componenti sono tenuti insieme da rivetti in acciaio inossidabile
A seconda della tipologia di applicazione, i dischi compositi sono realizzati con diversi materiali e diversi metodi di fissaggio delle due parti tra di loro.

In breve i vantaggi rispetto ai dischi freno standard:
▶ La riduzione del peso si traduce in un minore consumo di carburante e minori emissioni di CO2.
▶ Ottimizzazione del comfort di guida e prestazioni attraverso la riduzione delle massa non sospese.
▶ Migliore capacità termica e conduttività termica che riducono le vibrazioni del freno. Un altro vantaggio è che l’anello di attrito è altamente resistente alle sollecitazioni termomeccaniche.
▶ L’anello di attrito e il corpo centrale vengono uniti utilizzando un metodo speciale che riduce ulteriormente il flusso di calore indesiderato. Ciò riduce la deformazione nonché le vibrazioni e il rumore.

Come maneggiare e installare il disco freno composito
I dischi freno compositi sono prodotti molto sensibili e di alta qualità. Requisiti speciali e precauzioni di sicurezza sono necessarinel maneggiare e installare questi componenti:


Con la sua gamma completa di prodotti rigenerati in serie, Bosch eXchange offre un'opzione interessante per le riparazioni basate sul valore dei veicoli. Le parti Bosch eXchange sono coperte dalla stessa garanzia delle parti Bosch nuove.

Info Componenti dei sistemi diesel Bosch pdf

Novità: candele Bosch EVO ad alta resilienza


Specifiche per motori turbo a iniezione diretta di benzina

  • Candele per prestazioni particolarmente elevate
  • Know-how, competenza ed esperienza nella produzione di candele dal 1902
  • Candele Bosch per un'ampia gamma di applicazioni


I moderni motori turbo a iniezione diretta di benzina richiedono prestazioni particolarmente elevate in termini di resistenza e affidabilità delle candele. La nuova candela Bosch EVO è pensata per assicurare un funzionamento stabile e affidabile per tutto il suo lungo ciclo di vita, anche nelle condizioni estreme dei motori di ultima generazione. Grazie al design migliorato dell’isolatore e alla sua alta forza dielettrica aumentata a 45 kV, la nuova candela resiste anche a eventi di combustione irregolare che possono verificarsi nel motore.

EVO con perno in iridio saldato al laser sull’elettrodo centrale

La nuova candela Bosch EVO è stata sviluppata per essere particolarmente robusta dal punto di vista termodinamico e meccanico. Il perno in iridio saldato al laser sull’elettrodo centrale e il rivestimento al platino sull’elettrodo di massa garantiscono un lungo ciclo di vita ed elevata resistenza all’usura. Grazie al design migliorato dell’isolatore, le candele EVO sono in grado di sopportare in modo ottimale anche ripetute operazioni di smontaggio e reinstallazione. Al momento dell’installazione deve essere sempre rispettata la corretta coppia di serraggio che garantisce il giusto posizionamento e orientamento delle candele nella camera di combustione. Le candele Bosch sono prodotte nello stabilimento di Bamberg, in Germania, da ottobre 2020. In una prima fase, le candele EVO saranno prodotte per i moderni motori a iniezione diretta di benzina Volkswagen e Mercedes-Benz.

Elettrodi in leghe diverse per le esigenze specifiche di ciascun motore

In base al tipo di motore, variano molto anche le esigenze in fatto di candele. In stretta collaborazione con le case costruttrici, Bosch sviluppa candele per il primo equipaggiamento pensate per rispondere ai requisiti specifici di ciascun motore. A questo scopo, gli ingegneri Bosch possono contare su una vasta competenza tecnica e decenni di esperienza nei settori dell'iniezione di benzina e dei sistemi di accensione. Già nel 1902 Bosch, con la sua prima candela, risolse il problema dell’accensione della miscela aria-benzina, rendendola stabile e affidabile. Oggi, Bosch offre una vasta gamma di candele per le autovetture prodotte in serie. Inoltre, sfruttando l’esperienza nelle competizioni automobilistiche, Bosch introduce continui miglioramenti tecnologici.

Per esempio, in fase di produzione delle candele, Bosch utilizza leghe diverse per gli elettrodi così da soddisfare le esigenze specifiche di ogni motore. Tecniche di produzione speciali, come il processo di rivestimento al nickel del filetto e dell’alloggiamento, sviluppate da Bosch e utilizzate anche per le nuove candele EVO, assicurano una migliore protezione dalla corrosione e una lunga durata.

Test RDE Bosch diesel

BOSCH CLASSIC

Il compito di una batteria è di immagazzinare energia elettrica e, se necessario, di erogarla di nuovo. Durante la guida, la batteria viene caricata dal generatore, mentre ferma, i dispositivi elettrici come starter e radio.
Mentre le scatole delle batterie erano fatte principalmente di gomma dura fino agli anni '50, da allora si utilizza la plastica (PS). Le batterie con custodia in plastica mostrano meno gas e hanno una maggiore potenza di avviamento; inoltre, sono quasi completamente riciclabili.
La  batteria  viene fornitra senza acido  e precaricata. Dopo il riempimento con acido della batteria, che deve essere ordinato separatamente, è quindi pronto per l'uso.
  • highlight ottico
  • vita più lunga
  • più alta potenza di partenza
  • possibilità di riciclaggio quasi completamente
  • Lampadine per auto. Qualità premium per una maggiore sicurezza sulla strada.

 

 

Molti operatori del settore Aftermarket pensano che Bosch sia diventata un’azienda rilevante anche nei sistemi frenanti durante gli ultimi 15-20 anni, cioè da quando, smontando pastiglie o ganasce dalle auto, il componente trovato è marchiato Bosch. La realtà è diversa perché Bosch studia e inventa componenti frenati fin dal 1927, esattamente da 90 anni! Una lunga esperienza nel frenante che ha consentito evoluzioni al pari-passo con la tecnica automobilistica. Lo scopo è sempre stato quello di migliorare la potenza frenate, quindi la sicurezza di marcia, ma negli ultimi anni a questo obiettivo primario si è aggiunta anche la consapevolezza ambientale che ha determinato lo studio di nuovi materiali compatibili con l’ambiente.

1927 – Il servofreno per ridurre la distanza di frenata

In quell’epoca i sistemi frenanti erano correlati alla velocità e al peso dei veicoli di allora. Si trattava di freni a tamburo, inizialmente solo sulle ruote posteriori, comandati da cavi. Grande lo sforzo meccanico del pilota per trasferire la sua volontà dal pedale del freno alle ganasce. Nel 1927 Bosch, inizialmente per i veicoli commerciali e l’anno successivo anche sulle automobili, inventa un servofreno pneumatico che riduce lo spazio di frenata di un terzo.

1936 – I principi dell’ABS

Uno degli elementi che condizionano gli spazi di frenata è la variabilità del manto stradale che, in funzione del rivestimento (asfalto, terra ecc) e delle ondulazioni, offre coefficienti di attrito incostanti. Applicando la stessa forza di frenata alle ruote, una o più potrebbero bloccarsi e causare un testa-coda per la differenza di attrito con il terreno. Nel 1936 Bosch ottiene il brevetto per un "meccanismo che prevenga il bloccaggio delle ruote in un veicolo a motore”.

1978 – Il primo ABS di serie

Grazie all’avvento dell’elettronica Bosch ha costruito dei sensori per misurare istantaneamente la velocità di rotazione di una ruota e ripetere la misurazione ogni frazione di secondo. Grazie a una centralina programmata è stato poi possibile far elaborare i vari segnali dinamici per calcolare la giusta pressione di frenata, ruota per ruota, centesimo di secondo dopo centesimo di secondo. Bosch inventa l’ABS e viene montato di serie per la prima volta sulla Mercedes-Benz Serie S del 1978. Oggi l’ABS è obbligatorio, ma da allora, grazie a Bosch quante vite sono state salvate?

1983/2016 - Dischi al carbonio… pinze… liquidi…

Per fronteggiare la necessità di decelerazione delle supercar Bosch studia e produce dischi freno in fusione di carbonio, ancora oggi il massimo della tecnologia. Tra il 2001 e il 2012 le pinze che comandano le pastiglie hanno subìto una costante evoluzione per raggiungere un livello di reattività, di precisione e di affidabilità impensabili. Dal 2016, inoltre, Bosch ha messo in commercio il nuovo liquido freni ENV6 e in grado di resistere a temperature elevatissime garantendo prestazioni di eccellenza.

2016 – Pastiglie senza rame

Per soddisfare I regolamenti nazionali, che possono variare da Paese a Paese, Bosch ha studiato una gamma molto profonda di pastiglie frenanti. Ad esempio dal 2010, negli Stati di Washington e in California, le pastiglie devono presentare una bassa percentuale di rame. Bosch ha brevettato nel 2014 una materiale frenante addirittura senza rame e lo ha offerto non solo negli Stati Uniti, ma anche in tutta Europa, anticipando così di anni quanto non ancora previsto dalle nostre Leggi.

Potremmo continuare con altri argomenti tecnici, ma pensiamo siano sufficienti a dimostrare l’expertise di Bosch nei materiali frenanti, materiali che ogni giorno potete richiedere al vostro Rivenditore, certi di offrire ai vostri clienti la migliore tecnologia e innalzando di conseguenza l’immagine della vostra officina, il vostro bene più prezioso.

  • FILTER+ il nuovo filtro abitacolo Bosch per chi soffre di allergia

FILTER+ con tre strati filtranti attivi assicura un'aria pulita all'interno del veicolo
- Trattiene gli allergeni, annienta i batteri, filtra le polveri più sottili
- Filtri per guidatori attenti alla salute: filtri standard e ai carboni attivi, FILTER+


alt

Sempre più persone soffrono di allergie. Di conseguenza la sensibilità per l'aria pulita all'interno del veicolo è cresciuta fra i consumatori attenti alla salute. In questa direzione Bosch offre il nuovo FILTER+, un filtro speciale per abitacolo che separa le polveri più sottili e rende innocui anche allergeni e batteri.

Nel nuovo filtro per abitacolo FILTER+, diversi strati filtranti assicurano un'aria pulita all'interno del veicolo, proteggendo così la salute degli occupanti e aumentando il comfort. Uno strato ai carboni attivi neutralizza i gas nocivi e di odore sgradevole. Lo strato in microfibra ultrasottile trattiene le particelle con diametro fino a 2,5 micrometri, vale a dire fino al 99% di tutte le polveri sottili. Uno strato antiallergico con una speciale struttura a rete molecolare separa in modo duraturo gli allergeni e li rende innocui. Gli ioni d'argento all'interno dello strato antiallergico, inoltre, uccidono i batteri. Questo filtraggio assicura un'aria pulita e priva di odori all'interno del veicolo. Riducendo e prevenendo le reazioni allergiche come gli attacchi di starnuti, il nuovo FILTER+ contribuisce a ridurre al minimo le distrazioni per il guidatore.

Completa gamma di filtri per ogni esigenza o richiesta
Con la sua gamma completa di filtri per abitacolo, che spazia dai filtri standard e ai carboni attivi all'innovativo FILTER+ particolarmente potente, Bosch offre il filtro giusto per ogni esigenza individuale.

alt alt

altalt

Prospetto PDF

 

 

  • l programma di pinze freno revisionati Bosch eXchange

Prospetto Bosch eXchange

Sistemi sterzanti per automobili e veicoli commerciali:
Il nuovo entrato nella gamma Bosch:

alt


 alt alt  alt

 

M Li-ion con tecnologia agli ioni di litio: Ultraleggera ed estremamente potente

alt

La batteria ultraleggera Bosch M Li-ion è una piccola centrale elettrica. Grazie all’innovativa tecnologia agli ioni di litio, resiste ad un numero di cicli di scarica profonda 10 volte superiore rispetto all’equivalente batteria piombo-acido. M Li-ion con tecnologia agli ioni di litio: Ultraleggera ed estremamente potente La batteria M Li-ion con tecnologia agli ioni di litio (celle litio- ferro-fosfato) pesa 1/3 rispetto alle batterie piombo-acido, è estremamente performante ed assicura partenze affidabili. E’ inoltre specialmente indicata per applicazioni con
un elevato consumo di energia. Il processo di carica e scarica bilanciato di tutte le celle viene assicurato dal cosiddetto“bilanciatore” (Battery Management System). Per estreme condizioni operative
Grazie all’innovativa tecnologia agli ioni di litio, la batteria M Li-ion ha una resistenza a cicli di scarica profonda fino 10 volte superiore rispetto le tradizionali batterie piombo-acido. Efficiente anche in situazioni operative estreme, garantisce affidabilità anche a temperature elevate.

 

Bosch Cinghie trapezoidali / trapezoidali a nervature

Bosch eXchange - l´alternativa intelligente

Bosch Spazzoletergi

Bosch Filtriabitacolo

https://www.youtube.com/watch?v=O5-YflzdjB0