Messaggio
  • Diese Seite benutzt Cookies und erlaubt das Setzen von Drittanbieter-Cookies. Es werden keine Profiling-Cookies verwendet. Wenn Sie mit dem Navigieren fortfahren und auf eines der Elemente außerhalb dieses Banners klicken, stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Il presente Sito Web utilizza solo cookie di tipo tecnico e di terze parti. Non sono implementati cookie di profilazione. Proseguendo la navigazione e cliccando con il mouse in qualsiasi punto dello schermo esterno al presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies.

    Prendi visione della privacy

Domande sul prodotto

 Bosch eXtra: attrezzature di diagnostica KTS - DCU in promozione


vedi ill regolamento completo è disponibile sul sito extra-officine.it.

09.2018 - Bosch KTS  diagnosi di autoveicoli &   Iper Ammortamento Industria 4.0

 


Bosch ha formalizzato la dichiarazione di conformità di alcuni strumenti di diagnosi Bosch  alla L. 11 dicembre 2016, n. 232 c.d. Legge di Bilancio 2017, Parte I, Sezione I Articolo 1, commi 8-13 (Iper Ammortamento Industria 4.0).


 
Il meglio per i professionisti
Nuove attrezzature Bosch per la  manutenzione degli impianti clima

 

 &feature=youtu.be

 La nuova gamma di stazioni di ricarica ACS per impianti R134a e R1234yf: efficienza ed elevata qualità nella manutenzione dei sistemi di climatizzazione auto

Grazie alla nuova gamma di stazioni di ricarica, Bosch rende le
operazioni di manutenzione dei sistemi A/C con refrigerante
R134a e R1234yf più semplici ed efficienti. Queste unità ACS
integrano tutte le funzioni di manutenzione, sia ordinarie che
straordinarie. Tutte le operazioni possono essere controllate e
gestite facilmente dall’operatore grazie all’innovativa interfaccia
grafica (display a colori da 7’’), posta su una console orientabile,
e all’app per smartphone, con la quale l’utente controlla lo stato
dell’unità ACS in tempo reale. Alcuni brevi messaggi supportano
e guidano l’utente nelle varie operazioni.
Il prodotto è stato sviluppato per semplificare le operazioni di
assistenza. La funzione innovativa ed esclusiva “Deep
Recovery” rende possibile il recupero totale del refrigerante e
permette all’operatore di riutilizzare il 99% del liquido
refrigerante presente nel veicolo.
La pompa per il vuoto bi-stadio, caratterizzata da una portata
tra le più elevate nelle apparecchiature sul mercato (170 l/min),
facilita la deidratazione dell’impianto A/C. Affidabilità e
precisione di carica (± 15 grammi) del refrigerante sono
garantite da un sistema integrato di controllo della temperatura
e della pressione del serbatoio interno. Il pericolo della
contaminazione dei lubrificanti è evitato grazie al sistema di
iniezione olio indipendente, ai serbatoi a tenuta riempibili
dall’utente e al ciclo di lavaggio dei tubi flessibili di servizio, che
è automatizzato ad ogni sostituzione dell’olio.

 Prospetto PDF

Roinbinair |  Bosch  Stazione automatica "Baby Cool", il nostro modello base per gli specialisti dell'aria condizionata.

Offre tutte le funzioni base e le performance necessarie per i professionisti che operano con sistemi A/C R134a.  r1234yf 

 

Prospekt

 

30 anni di Bosch KTS per la diagnosi delle centraline
Nel 1988, il mitico "Martello Bosch” porta la diagnosi delle centraline elettroniche nella quotidianità delle officine


-  Da 30 anni le soluzioni Bosch per la diagnostica, che includono il KTS e il software per officina Esitronic, facilitano le attività quotidiane nelle officine
-  La diagnosi delle centraline elettroniche veniva eseguita inizialmente solo sui veicoli di tre case costruttrici; oggi è possibile esaminare veicoli di più di 150 marchi
-  Attrezzati alla perfezione per il futuro con l'ultima generazione di KTS


Karlsruhe/Plochingen (Germania) - Era il 1988 quando, con il Bosch KTS 300, il primo tester per diagnostica, le officine indipendenti poterono iniziare a eseguire la diagnosi dei sistemi elettronici dei veicoli. All'epoca Bosch chiamò questa attrezzatura KTS, acronimo del tedesco "Klein-Tester-Serie" che significa letteralmente "serie di tester di piccole dimensioni". Da allora il nome non è più stato cambiato e i moderni tester diagnostici si chiamano tuttora KTS. "Sin dal momento della fondazione dell'azienda, il nome Bosch è sinonimo di competenza nello sviluppo, qualità tecnica e affidabilità. 30 anni fa, Bosch fu tra le prime aziende che iniziarono a soddisfare questi requisiti anche nel campo della diagnostica delle centraline elettroniche" spiega Oliver Frei, Regional President Europe di Bosch Automotive Service Solutions, descrivendo in questo modo la motivazione che è alla base del costante sviluppo dei tester diagnostici KTS. "Abbiamo sempre puntato ad aumentare l'efficienza e l'efficacia del lavoro quotidiano delle officine tramite i nostri tester diagnostici e software d'avanguardia. Creare soluzioni per la diagnostica adatte al futuro delle officine: è questo che ci motiva ancora oggi" continua Frei. Il successo trentennale dei tester diagnostici di Bosch proseguirà anche negli anni a venire grazie alla diagnosi ottimizzata delle centraline e alle nuove generazioni di tester KTS, che forniscono soluzioni hardware proiettate verso il futuro.

Tutto inizia con il "Martello Bosch"
Quando fu lanciato, il primo KTS era in grado di analizzare i dati di gestione del motore di automobili di tre case diverse, ma questo numero crebbe rapidamente e, già nel 1999, era possibile la diagnosi su 120 sistemi di 25 diverse case costruttrici. Nel settore automotive ben presto il KTS 300, noto come "Martello Bosch", per la sua forma particolare, divenne sinonimo di tester per motori. Il 1999 fu l'anno del lancio del software per officine Bosch Esitronic, sui tester per la diagnostica, un'altra tappa fondamentale della diagnostica delle centraline elettroniche e per l'ulteriore sviluppo della serie KTS. Gli aggiornamenti trimestrali, inizialmente su CD, poi su DVD e oggi principalmente online, assicurano che le officine abbiano sempre dati diagnostici aggiornati e idonei anche per i veicoli e le centraline di ultimo modello. Oggi i tester diagnostici KTS ed Esitronic 2.0 consentono alle officine di eseguire la diagnosi delle centraline su più di 90.000 modelli di veicolo di oltre 150 case produttrici diverse.

30 anni di esperienza e competenza nella diagnosi delle centraline elettroniche
Molti sistemi elettronici utilizzati come dotazione originale dei veicoli dalle case costruttrici di tutto il mondo sono stati sviluppati da ingegneri Bosch. In concomitanza con lo sviluppo dei primi sistemi elettronici dell'ingegneria per l'automotive, Bosch si è avvalsa delle proprie elevate competenze in questo campo per creare anche le attrezzature di test. Per questo, ormai da 30 anni, Bosch è leader nella diagnostica delle centraline. Di pari passo con il crescere delle esigenze di diagnosi tecnicamente qualificate ed efficienti nelle autofficine, Bosch ha continuato a migliorare il suo piccolo tester KTS e il suo software per officina Esitronic. Oggi i moduli KTS completano le attrezzature per l'analisi delle emissioni e i tester dei sistemi del veicolo. Sono integrati in una stazione su ruote che ospita un PC, un monitor e una stampante oppure fanno parte di pratiche unità tablet portatili che consentono la mobilità in officina. Grazie a Bluetooth, Wi-Fi o LAN, possono essere collegati ad altri tester, alla rete dell'officina o anche a Internet. Supportano inoltre, anche tutti i più comuni protocolli di comunicazione utilizzati dai sistemi elettronici dei veicoli.

Hardware a prova di futuro con interfacce PassThru ed Ethernet
Con i KTS 560/590, l'ultima generazione di tester per la diagnostica, Bosch supporta ancora una volta le officine indipendenti multimarca per le attività di assistenza e riparazione dei sistemi dei veicoli moderni. Le normative Euro5/6 impongono alle case automobilistiche di rendere disponibili alle officine indipendenti le informazioni relative alla riparazione tecnica tramite i loro portali online. Per accedere ai portali è necessaria un'interfaccia PassThru. Già dal 2009, le attrezzature Bosch KTS sono compatibili con PassThru e possono essere ancora utilizzate per accedere ai dati di riparazione, anche se con alcune limitazioni. Gli attuali tester KTS 560/590 offrono un'interfaccia PassThru migliorata con accesso agevole ai dati di quasi tutti i portali delle case costruttrici. In questo modo le officine indipendenti possono eseguire la manutenzione dei più nuovi modelli di veicolo e riprogrammare le centraline. Non sono più costrette a inviare i loro clienti ad officine autorizzate se occorre eseguire tali attività.

Con i KTS 560/590 le officine sono inoltre pronte per il futuro. I dispositivi includono già la nuova interfaccia di diagnostica DoIP (Diagnostics over Internet Protocol) basata su Ethernet, che consente una maggiore velocità di trasferimento dei dati, un fattore particolarmente importante se si tiene conto del volume crescente dei dati richiesti, ad esempio, dai sistemi di assistenza alla guida. Per questo sempre più case costruttrici utilizzano Ethernet anche per la diagnosi. Le operazioni di diagnostica di base possono sempre essere eseguite tramite l'interfaccia CAN, tuttavia per la diagnosi completa o la programmazione delle centraline sarà necessaria un'interfaccia Ethernet come quella inclusa nell'ultima generazione di KTS.

ESI[tronic] WEB. Il futuro può cominciare.

   

Soluzioni in movimento. Il software per la diagnosi di Bosch ESI [tronic] Web basato sul web è uno strumento di supporto per la ricerca di errori attivi in fase di riparazione e manutenzione.

 Vedi anche:
 
Nuovi caricabatterie Bosch BAT 645 e BAT 690
  
 
Con una corrente di 45 o 90 ampere, adatti per l'alimentazione di bordo a 12V e 24V
- Caratteristica di carica speciale per tutti gli attuali tipi di batterie
- La modalità tampone supporta l'alimentazione di bordo in caso di aggiornamenti delle centraline

Con i nuovi caricabatterie BAT 645 e 690 Bosch offre alle officine due attrezzature professionali universali con uscita di corrente continua di 45 o 90 ampere. Rilevando automaticamente la tensione nominale necessaria, entrambi i caricabatterie possono essere utilizzati sia per i circuiti 12 V delle autovetture sia per i circuiti 24 V dei veicoli commerciali. Oltre alle convenzionali batterie al piombo-acido e al gel, sono anche adatti per le batterie con tecnologia AGM (Absorbent Glass Mat), EFB (Enhanced Flooded Battery) e per le batterie agli ioni di litio aggiornate (LiFEPP04, in breve: LFP). Grazie all'universalità, consentono di caricare in modo completamente automatico tutti i tipi di batterie. È inoltre possibile selezionare una caratteristica di caricamento speciale per ciascun tipo di batteria, considerando le peculiarità specifiche delle diverse tecnologie durante il caricamento.
I caricabatterie BAT 645 e BAT 690 prevedono entrambi due modalità di funzionamento aggiuntivo (back-up e tampone). In modalità di back-up, il caricabatteria assicura l'alimentazione del veicolo nel caso in cui sia stata rimossa la batteria di avviamento. Sempre più importante nel lavoro quotidiano delle officine è invece la modalità tampone: in questo caso, il caricabatteria supporta l'alimentazione di bordo, per esempio in caso di aggiornamenti delle centraline. 

 
 
 
Connected Repair: integrazione dei processi digitali e lo scambio di dati migliorare l'efficienza in officina
 
Connected Repair connette software di riparazione, attrezzature e dati del veicolo permettendo così di scambiare con successo i dati di servizio o le informazioni di riparazione.
Vantaggi nell'utilizzo di Bosch Connected Repair
+ Intelligente identificazione veicolo > salva tempo, sforzo e riduce errori
+ Semplice accesso ai test precedenti > Informazioni disponibili rapidamente e semplicemente
+ Equipaggiamento collegato ed operazioni editabili ed inseribili manualmente > Flessibilità di creazione delle operazioni
+ Allegare foto ai report > Miglior trasparenza con i clienti per una maggiore soddisfazione del cliente
+ Scheda lavoro completa disponibile in tutte le postazioni lavoro > Chiaro stato del veicolo in qualsiasi momento
+ Integrazione digitale dei processi officina > Incremento efficienza officina 
 
 
 
Proiettati al futuro con la nuova diagnosi Ethernet
Bosch presenta la nuova generazione di tester KTS con soluzioni diagnostiche innovative e ancora più potenti
  • Software per officine Esitronic ampliato e ottimizzato


Prospetto KTS 560 / 590 (IT)

 

Proiettati al futuro con la nuova diagnosi Ethernet
Bosch presenta la nuova generazione di tester KTS con soluzioni diagnostiche innovative e ancora più potenti
Software per officine Esitronic ampliato e ottimizzato

 Con interfaccia PassThru, quindi perfetti per l'uso con i portali delle case auto per la programmazione delle centraline
- I nuovi moduli di diagnosi delle centraline KTS di Bosch fanno risparmiare tempo e denaro
- Bosch Esitronic Web: il consolidato software per officine di Bosch è ora disponibile online

Francoforte/Stoccarda – Bosch offre già tester dotati della nuova interfaccia di diagnosi Ethernet. Oltre a tutte le interfacce comuni utilizzate finora, i tester di diagnosi della linea KTS di Bosch della nuova generazione (come i moduli KTS 560 e KTS 590 o il tester per officine compatto KTS 350) supportano anche le interfacce Ethernet dei veicoli.

Queste interfacce di diagnosi Ethernet sono ormai presenti sui modelli di maggior parte delle case auto europee. Volvo XC90 è il primo veicolo lanciato sul mercato che consente di effettuare una diagnosi completa soltanto tramite l'interfaccia Ethernet. Il software rileva automaticamente quando attivare l'interfaccia Ethernet.

Inoltre, la nuova generazione KTS è dotata dell'interfaccia PassThru migliorata, che consente di utilizzare i portali web delle case auto per la programmazione delle centraline a norma Euro 5/6. Le prestazioni di calcolo dei tester KTS sono state considerevolmente aumentate, così come la memoria, ed è stato facilitato il funzionamento in parallelo di diverse interfacce dei veicoli. La sistematica compatibilità con le versioni precedenti assicura che la nuova generazione di tester sia compatibile con tutti gli apparecchi Bosch disponibili in officina oggi e domani. I nuovi tester di diagnosi KTS sono così attrezzati per il futuro e pronti per gli sviluppi tecnici di domani.

Nuovi moduli di diagnosi delle centraline KTS 560 e KTS 590
I nuovi moduli di diagnosi KTS 560 e KTS 590 consentono di utilizzare contemporaneamente per la diagnosi fino a tre interfacce CAN e fino a tre interfacce K-line, supportando perfettamente i requisiti speciali dei portali dei costruttori. Con i moduli KTS è possibile effettuare diagnosi utilizzando il software per officine Bosch Esitronic 2.0 oppure tramite i portali dei costruttori, senza necessità di apparecchiature supplementari. KTS 560 e KTS 590 sono dotati di una potente piattaforma con 1 GB di RAM e 512 MB di memoria programma, che può essere espansa senza limitazioni. Una connessione radio a lunga portata con il computer dell'officina consente l'uso portatile in tutta l'officina. Le diagnosi saranno più rapide e più economiche con i nuovi moduli KTS 560 e 590.

 

Prospetto KTS 350 + (IT)


Tester di diagnosi mobile KTS 350 con più potenza per velocizzare il lavoro
Il pratico tester KTS 350, con il touchscreen da 10 pollici, offre tutte le possibilità della nuova generazione KTS. Supporta inoltre tutte le comuni e moderne interfacce dei veicoli, anche quelle Ethernet. È dotato di interfaccia "PassThru" ottimizzata per la diagnosi e la programmazione delle centraline tramite i portali delle case auto. L'apparecchio viene fornito con il software per officine Esitronic 2.0 già preinstallato. Un processore significativamente più potente di quello del modello precedente, 4 GB di RAM e un SSD da 256 GB, abbinati all'attuale sistema operativo Windows 10, assicurano la rapidità di avvio e di elaborazione. Con la dotazione completa, il tester compatto KTS 350 fornisce tutto il necessario per eseguire diagnosi delle centraline, risoluzione dei guasti, interventi di assistenza e riparazione.

DCU 100 con un importante upgrade delle prestazioni
Anche il robusto DCU 100, il tablet da 10 pollici per l'uso portatile in officina, è stato dotato di un processore più potente. Al posto di un hard disk convenzionale, vanta ora un SSD da 256 GB, una RAM da 4 GB, sistema operativo Windows 10 e veloci interfacce USB 3.0. DCU 100 è fornito con il software per officine Esitronic 2.0 già preinstallato. La connessione ai tester di diagnosi KTS viene instaurata mediante un modulo Bluetooth intelligente ad alte prestazioni. In abbinamento al modulo KTS 560, Bosch fornisce anche DCU 100 sotto forma di un pacchetto completo denominato KTS 460.

Software per officine Esitronic 2.0 ed Esitronic Web espansi e ottimizzati
Esitronic 2.0 supporta già il sistema di connessione d'officina Bosch noto come CoWo (Connected Workshop). Grazie agli aggiornamenti periodici, le officine possono essere certe di avere sempre a disposizione gli ultimi dati di tutti i comuni tipi di veicoli. Se un apparecchio di diagnosi Bosch è collegato a Internet, a partire dal primo trimestre 2017 tutti gli aggiornamenti verranno scaricati in background (ossia durante l'uso). Un'altra novità di Esitronic è il nuovo programma "EBR – Experience-Based Repair",  che comprende errori specifici che si verificano ripetutamente su determinati modelli di veicoli. Se viene rilevato un errore noto durante la diagnosi, Esitronic consiglia al meccanico una riparazione con la quale il problema è stato già risolto in passato.

Esitronic Web è un portale di diagnosi online con informazioni sulle riparazioni e la manutenzione al quale può accedere qualsiasi officina senza dover installare il software su uno dei suoi computer. Così si può per esempio accedere rapidamente alle informazioni mancanti per una riparazione. Una funzione di ricerca aiuta a trovare velocemente le informazioni desiderate. Esitronic Web funziona su tutti i sistemi d'officina, compresi i tablet, a condizione che siano collegati a Internet e che su di essi sia installato un browser. L'accesso avviene in pochi minuti e il pagamento per il recupero delle informazioni viene effettuato tramite carta di credito.

 

Product Spotlight KTS

A partire dall´autunno 2016

  • Bosch SMT 300

alt

 Bosch SMT 300 è un dispositivo completo che consente alle moderne officine di testare i veicoli per i diversi tipi di perdite. Il design compatto e la gamma completa diaccessori ne fanno lo strumento  ideale per qualsiasi officina che necessiti di un rilevatore di fumo della massima affidabilità. Adatto alla diagnostica di perdite su ogni tipo di impianto chiuso di cui i moderni veicoli sono dotati. L’entità di  una perdita e la sua localizzazione possono essere determinate in due fasi. Il dispositivo dotato di un accessorio opzionale può essere utilizzato per la ricerca di perdite negli impiantI di scarico e di
 alimentazione

 

  • Bosch EPS 118

Bosch EPS118

Tester per iniettori adatto a qualsiasi officina
Nuovo tester EPS 118 completamente automatico per iniettori Common Rail

- Montaggio e test rapido
- Tester indicato per iniettori di tutte le principali marche
- Test precisi in linea con il principio "check and change"
- Visualizzazione semplice dei risultati dei test per i clienti dell'officina

Prospetto Bosch EPS

  • Bosch DCU220

DCU 220 è il nuovo PC portatile Bosch

alt

- realizzato con struttura in lega di magnesio e standard militare MIL-STD 810G - che può essere utilizzato come tablet grazie ad uno schermo “touch” da 11,6 pollici, oppure come classico notebook. Le sue due batterie al litio assicurano continuità nel lavoro: infatti, mentre se ne usa una, l’altra può essere lasciata in carica e utilizzata nel momento del bisogno. DCU 220 può essere impiegato come unità di controllo centrale per la diagnosi Bosch dell’officina: diagnosi con KTS5xx ed ESI[tronic] 2.0, diagnosi con KTS-Truck ed ESI[tronic] 2.0 Truck, diagnosi con FSA500 e CompacSoft[plus] o analisi emissioni con i prodotti BEA.
 

Info DCU200

  • Bosch ACS 661

ACS 661:  Il meglio per i professionisti: service climatizzazione   R-1234yf
 
alt

L’ACS 661 garantisce una manutenzione semplice, rapida e precisa dei climatizzatori R-1234yf. La tecnologia di Bosch e l’attenzione per i dettagli assicurano il rispetto di tutte norme applicabili sulle prestazioni e la sicurezza, comprese quelle sulle stazioni per la manutenzione del refrigerante R-1234yf.

Info Bosch ACS 661

  • Bosch TPA 200

TPA 200: Le autovetture e i furgoni fino a 2,5 tonnellate di peso lordo immatricolati per la prima volta a partire da novembre 2014 dovranno essere dotati di sistemi di controllo della pressione degli pneumatici (TPCS). Nella maggior parte dei casi, verranno utilizzati sistemi TPCS diretti, nei quali i sensori monitorano sia la pressione sia la temperatura dello pneumatico.

Soluzione completa Bosch per la diagnosi TPMS
A completamente professionale per ESI[tronic] e KTS.
alt
Funzioni del TPA 200
Attivazione sensori
Attivazione e check sensori TPMS incl. visualizzazione delle info sensori TPMS (pressione, stato batteria, ID)
Programmazione sensori universali (EZ-Sensor, Sens.it, altri)
Possibilità registrazione dati vettura (es. Targa, etc. )
Trasferimento dati Wireless (via Bluetooth)

  • Bosch DCU 100
     Nuovo Tablet PC Bosch  10"  per l´officina

alt

alt            alt

ulteriore informazioni


  • Bosch ESItronic Bike (ab 04.2014) 

alt

Prospetto Bosch ESI Bike (IT)

ulteriore informazioni

  • Bosch ACS 611

           Service clima professionale

 alt

Prospetto ACS 611

confronto ACS Bosch

alt     alt

ulteriore informazioni

 
 

  • Bosch DCU 130
  • Pratico e compatto, il tablet PC touchscreen Bosch DCU 130 assicura all'officina alte prestazioni in termini di interconnessione con altri dispositivi, mobilità di diagnosi, affidabilità e flessibilità di utilizzo.

alt

alt    alt alt

ulteriore informazioni

  • Bosch BAT 131 Il nuovo BAT 131 Bosch sorprende per capacità di lavoro e versatilità di utilizzo. Da oggi, è infatti possibile effettuare prove di tutti i tipi di batterie (Standard, AGM piatte e spiralate, Gel), classificate secondo gli standard più diffusi (EN, EN2, DINA, SAE, IEC, JIS), con un unico strumento.
     

 alt

Prospetto Bosch BAT

  • BOSCH FSA 500
  • Oltre la diagnosi: l'analisi del veicolo con Bosch FSA 500; l’FSA 500, con 31 test componente guidati passo passo, consente un’analisi approfondita del sistema veicolo, tale da garantire una soluzione anche dei guasti più difficili da risolvere. Massima flessibilità garantita, grazie alla portabilità in officina e al collegamento wireless al KTS, al PC d’officina o al tablet PC Bosch DCU130.
    Bosch FSA 500
  • Prospetto Bosch FSA 500

 

  •  BOSCH FSA 050  
  • Novità! FSA 050: Pronto per il futuro sia come periferica stand-alone che come accessorio speciale
    • Il nuovo modulo di diagnostica per il test di veicoli ibridi ed elettrici. La periferica portatile, può essere connessa in modalità wireless al PC o, in opzione, ai tester FSA 500 o FSA 720/740/760 per la documentazione dei risultati della misurazione.
    •  Come soluzione individuale, l’FSA 050 offre un test d’isolamento e di alta tensione per vetture ibride ed elettriche.
    • Predisposto per la diagnosi professionale di veicoli ibridi ed elettrici

 

alt

 

  • Analizzatori gas BEA: nuova praticità

Bosch BEA 060 mit ZubehörBosch BEA 070 mit Zubehör

Info Bosch BEA 060, BEA 070

alt

                               alt

 

                              alt

 

  Bosch FSA 7xx   

► FSA Signalgenerator

 

                       alt

 

 Bosch FWA 4630 3D 

         alt

ulteriore info & novitá atterzzatura per officine -  link